MENU
Articoli in evidenza
il decreto

Bollo auto, pagamento senza sanzioni e interessi prorogato al 28 febbraio 2023

Bollo auto, pagamento senza sanzioni e interessi prorogato al 28 febbraio 2023

La norma è stata pubblicata ieri in gazzetta ufficiale. Ora si attende il decreto dove saranno definite le modalità attuative che riguarderanno gli uffici Aci

E’ stata prorogato al 28 febbraio 2023, con decreto del dirigente generale del dipartimento regionale delle finanze, il termine con cui in Sicilia è possibile pagare il bollo auto arretrato senza le sanzioni e gli interessi.

Il termine precedente, secondo la legge regionale 16 del 10 agosto scorso, era il 30 novembre.

Si potranno quindi pagare entro febbraio i bolli auto e moto la cui scadenza sia stabilita tra l’1 gennaio 2016 e il 31 dicembre 2021.

La regolarizzazione agevolata, rivolta sia alle persone fisiche che giuridiche, riguarda i mancati pagamenti già iscritti a ruolo per gli anni dal 2016 al 2019 (escluse le somme già versate all’agente della riscossione) e quelli degli anni 2020 e 2021 non ancora regolarizzati con i canali di riscossione ordinaria.

Ora si attende il decreto dove saranno definite le modalità attuative che riguarderanno gli uffici Aci.

La norma è stata pubblicata ieri in gazzetta ufficiale.

“L’agevolazione “Straccia bollo” voluta dalla Regione – dice l’assessore all’Economia Marco Falcone – sarà in vigore per altri due mesi, facilitando le cose ai cittadini che intendono mettersi in regola, seguendo l’esempio dei più di 150mila siciliani che hanno saldato gli arretrati nei mesi scorsi”.

Nel solo mese di novembre 2022 gli incassi da bollo auto per la Regione sono aumentati del 255% rispetto a novembre 2021 e in appena due mesi sono stati registrati oltre 183mila pagamenti con un incasso di 32 milioni di euro, in netto aumento rispetto ai 9 milioni incassati a novembre 2021.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE