MENU
Articoli in evidenza
sostenibilità

Allo stabilimento Sasol di Augusta la certificazione ISCC-PLUS

Allo stabilimento Sasol di Augusta la certificazione ISCC-PLUS

Per l’utilizzo di materie prime biologiche e riciclate bilanciate in massa

Sasol Chemical ha ottenuto la certificazione del sistema International Sustainability and Carbon Certification (ISCC) per i suoi tre maggiori impianti produttivi in Europa.

Lo stabilimento di Augusta haottenuto la certificazione ISCC-PLUS per l’utilizzo di materie prime biologiche e riciclate bilanciate in massa nella produzione di alcoli, etossilati, alchilbenzeni lineari e derivati, elementi fondamentali per un’ampia gamma di prodotti industriali e di consumo.

“Si tratta di un’importante pietra miliare nel nostro percorso di sostenibilità e di un fattore chiave per il nostro obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2”, ha dichiarato Jens Straatmann, Vicepresidente senior di Eurasia Chemicals.

Lo stabilimento di Augusta utilizza bio-benzene bilanciato in massa, benzene riciclato e benzene bio-riciclato.

Questi prodotti sostenibili vengono miscelati con materie prime tradizionali in un processo chiamato bilanciamento di massa, un passo importante nella transizione verso un’economia completamente sostenibile.

Utilizzando l’approccio del bilanciamento di massa, Sasol Chemicals traccia il flusso dei materiali attraverso la sua catena del valore per garantire che i suoi prodotti finali siano conformi all’ISCC.

Sasol Chemicals punta a ridurre del 30% le emissioni di gas serra di portata 1 e 2 entro il 2030. Questi obiettivi fanno parte dell’impegno della casa madre Sasol Ltd. di arrivare a zero emissioni entro il 2050.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE