Articoli in evidenza
l'intervento

Allevatori in crisi, Spada e Auteri: ” La Regione intervenga con contributi diretti”

crisi

Le imprese rischiano la chiusura entro la fine dell’anno

A forte rischio la soppravvivenza di numerosi allevatori siciliani con perdita di migliaia di posti di lavoro.

A sollevare il problema è il deputato regionale del Pd, Tiziano Spada che sollecita l’intervento diretto della Regione attraverso un contributo diretto agli imprenditori.

“La mancanza di piogge – dichiara il deputato – ha provocato non solo la diminuzione nella produzione del latte ma anche un aumento del costo di gestione del bestiame.

Questi due fattori – prosegue -stanno mettendo a dura prova il settore a seguito della mancanza di riserve, impossibili da produrre.

Il costo del frumento è aumentato in maniera spropositata: anche per questo gli imprenditori non sono più nelle condizioni di andare avanti e hanno bisogno di essere aiutati perché rischiano la chiusura entro la fine dell’anno.

La Regione potrebbe intervenire facendosi carico dell’acquisto del frumento, distribuendo alle aziende in base ai capi di bestiame.

Un’altra opzione sarebbe l’erogazione di un contributo diretto da parte dell’amministrazione regionale che allevierebbe la crisi”.

Sul problema interviene anche il deputato Carlo Auteri: ““La siccità e il cambiamento climatico, soprattutto nella nostra provincia, stanno mettendo in ginocchio gli allevatori.

Serve immediatamente un intervento della Regione, per questo ho avviato un’interlocuzione con il dirigente Dario Cartabellotta e con il presidente della commissione Bilancio all’Ars.

Reitero il mio appello all’assessore Sammartino – conclude – perché abbiamo il dovere di aiutarli con un contributo speciale e farlo in fretta, coinvolgendo tutti i deputati siciliani”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE