Articoli in evidenza
asl marche

Via libero al suicidio assistito per il primo malato italiano

Via libero al suicidio assistito per il primo malato italiano

A darne notizia è l’Associazione Coscioni

Un 43enne marchigiano tetraplegico immobilizzato da 10 anni è “il primo malato a ottenere il via libera al suicidio medicalmente assistito in Italia”.

A darne notizia è l’Associazione Coscioni. Il Comitato etico dell’azienda sanitaria Asur Marche ha deciso che nel suo caso ci sono le condizioni per accedere al farmaco letale.

La decisione del Comitato etico dell’Azienda sanitaria sulla richiesta di suicidio assistito è arrivata dopo un iter lungo 13 mesi: un’equipe di medici e psicologi ha verificato la sussistenza di tutte e quattro le condizioni stabilite dalla Corte Costituzionale, tra cui l’irreversibilita’ della malattia, l’insostenibilita’ del dolore e la chiara volonta’ del paziente.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *