Articoli in evidenza
commemorazione

Strage alla stazione di Bologna: sono trascorsi 42 anni

Strage alla stazione di Bologna: sono trascorsi 42 anni

Nell’attentato rimasero uccise 85 persone, oltre 200 i feriti

Bologna commemora stamane le vittime della strage del 2 agosto 1980.

La mattina di quel giorno, nella sala d’attesa di seconda classe della stazione ferroviaria, esplose una valigetta con un ordigno, secondo i periti di fabbricazione militare.

Nell’attentato rimasero uccise 85 persone, oltre 200 i feriti.

Condannati come esecutori Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, e nel 2007 Luigi Ciavardini (all’epoca dei fatti minorenne), nel 2020 Gilberto Cavallini e nel 2022 Paolo Bellini.

I mandanti restano ancora in parte ignoti.

“L’ordigno che 42 anni or sono uccise a Bologna persone casualmente presenti quella mattina alla stazione ferrorviaria, risuona ancora con violenza nel profondo della coscienza del Paese”.

Così il capo dello Stato Mattarella, che aggiunge:”Fu un atto di uomini vili, di una disumanità senza uguali, tra i più terribili della storia repubblicana. Un attacco terroristico – conclude – che pretendeva di destabilizzare le istituzioni democratiche e seminare paura,colpendo comuni cittadini”.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE