MENU
Articoli in evidenza
guardia di finanza

Prezzi del carburante, controlli sugli impianti e sui depositi

Prezzi del carburante, controlli sugli impianti e sui depositi

Nel corso del 2022, sono stati eseguiti 5.187 interventi, contestando 2.809 violazioni

Avviata già a marzo 2022 dal Comando Generale della Guardia di finanza, in concomitanza con l’aumento del prezzo del gas, dell’energia elettrica e dei carburanti, l’implementazione dei controlli sugli impianti di distribuzione stradale di carburante e dei depositi commerciali.

Nel corso del 2022, sono stati eseguiti 5.187 interventi, contestando 2.809 violazioni alla disciplina prezzi.

Di tali violazioni, 717 hanno riguardato la mancata esposizione e/o difformità dei prezzi praticati rispetto ai prezzi indicati e 2.092 l’omessa comunicazione al Ministero.

In previsione della fine dell’anno, il Ministro dell’economia e delle finanze ha dato incarico al Corpo di intensificare i controlli con particolare riguardo alla rete di distribuzione autostradale e a contesti territoriali sensibili, in ragione del ripristino delle ordinarie aliquote accise e della concomitante intensificazione del traffico veicolare.

Per arginare le condotte illecite nel settore, la Guardia di finanza assicurerà per il 2023 un’attività di enforcement strutturata e capillare sul territorio, anche al fine di contribuire a calmierare gli aumenti dei prezzi, agendo lungo tre direttrici: la vigilanza prezzi, l’accertamento di eventuali violazioni della normativa di settore e le interlocuzioni con l’Autorità giudiziaria.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE