MENU
Articoli in evidenza
reflui industriali

Nuovo emendamento del senatore Nicita: un commissario per realizzare investimenti sull’impianto di depurazione

Nuovo emendamento del senatore Nicita: un commissario per realizzare investimenti sull'impianto di depurazione

Riguarda gli impianti petrolchimici che siano qualificati infrastrutture strategiche nazionali, ancorché sotto sequestro

Depositato, in Commissione Industria al Senato, un nuovo emendamento che prevede l’estensione del periodo in cui può essere esercitata, quindi anche con una nuova proprietà, l’ipotesi di amministrazione temporanea pubblica.

A depositarli il sentaore siracusano del Pd, Antonio Nicita: “Ciò al fine di avere uno strumento in più di policy come moral suasion, circa gli obiettivi industriali, ambientali e occupazionali di interesse pubblico che dovranno essere conseguiti.

Peraltro – aggiunge – grazie all’intervento, tra gli altri, delle senatrici Camusso e Furlan, il parere della decima commissione in Senato già estende alla fine dell’anno, il periodo in cui può essere esercitata l’amministrazione temporanea pubblica”.

In secondo luogo, l’emendamento ripropone il testo a firma Nicita, già presentato del Decreto Aiuti Quater e applicabile, potenzialmente, a vicende analoghe a quelle che riguardano il tema del mancato smaltimento di reflui industriali e l’inquinamento da emissioni nel polo industriale siracusano.

“L’emendamento – spiega Nicita – propone la nomina di un commissario per la gestione e la realizzazione, entro il limite massimo di 24 mesi, di nuovi investimenti di impianti di depurazione di reflui industriali per gli impianti petrolchimici che siano qualificati infrastrutture strategiche nazionali, ancorché sotto sequestro dell’attività giudiziaria, a condizione che siano aderenti a nuove Aia e alle prescrizioni della magistratura e di concerto con essa”.

 

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE