MENU
Articoli in evidenza
il decreto del governo

Caro benzina, obbligo di cartello con il prezzo medio nazionale

Caro benzina, obbligo di cartello con il prezzo medio nazionale

Dovrà affiancare quello con il prezzo proposto dal singolo gestore

I distributori di benzina dovranno esporre il prezzo medio nazionale dei carburanti che ogni giorno verrà elaborato dal ministero dell’Ambiente a fianco a quello proposto dal singolo gestore

Sulla rete autostradale, invece, si va verso un tetto agli aumenti del costo alla pompa.

Questo quanto prevede il decreto varato dal Consiglio dei ministri per arginare l’ondata di rincari sul prezzo dei carburanti partita da inizio anno, quando e’ terminato lo sconto sulle accise che era in vigore dallo scorso marzo.

L’Antitrust vigilerà sull’assenza di possibili ‘cartello’ sul prezzo da parte dei benzinai. La Guardia di Finanza effettuerà controlli sul rispetto della norma.

In caso di violazione sono previste delle sanzioni, mentre l’accertamento di una recidività potrebbe portare alla sospensione delle attività per un periodo minimo di 7 ed uno massimo di 90 giorni.

Per dare sostegno ai consumatori il provvedimento, proposto dal ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, rinnova per il primo trimestre del 2023 i buoni benzina per un valore massimo di 200 euro per lavoratore dipendente.

© E' VIETATA LA RIPRODUZIONE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

VERSIONE STAMPABILE